Patrimonio

La Sezione di Fano conserva materiale documentario di grande pregio risalente al 1173, il nucleo principale è costituito dall’archivio storico del Comune di Fano, ordinato nel 1882 da Monsignor Aurelio Zonghi che ne compilò un repertorio pubblicato a dispense nel 1888.  La documentazione, relativa in massima parte a magistrature comunali, ma anche ad organi periferici del potere centrale uniti sotto lo stesso titolo, fu divisa in 10 sezioni e tale suddivisione è tuttora mantenuta.  Oltre al nucleo dell’antico archivio comunale comprende anche una parte più recente depositata presso la Sezione il 23 novembre 1983, relativa alla documentazione comunale che va dal 1808 al 1945. Di grande importanza, non solo regionale, sono i 113 Codici Malatestiani (a. 1367-1463) registri della Corte dei Malatesti Signori di Fano e per circa 16 anni anche di Brescia e Bergamo.  Conserva, inoltre, un ricco archivio notarile composto dai protocolli di Fano, di Mondolfo, di San Costanzo e di Cartoceto, 7 archivi di famiglie e persone e una collezione membranacea composta da 801 pergamene.

Consistenza Archivio

  • materiale cartaceo 20.946
  • pergamene 801
  • mappe a grandi dimensioni 15

Consistenza Biblioteca 

  • 3.464 volumi
MIBAC Città di Urbino Università di Urbino Tribunale di Urbino ASUR - Azienda Sanitaria Unica Regionale Cappella Musicale di Urbino
http://aspesaro.beniculturali.it/wp-content/plugins/wp-accessibility/toolbar/css/a11y-contrast.css